Diego Canini

Non é mai facile descriversi, soprattutto se si è giovani. Sono nato nel 1998 e ho sempre vissuto a Rimini, «tra i gelati e le bandiere» come cantava Fabrizio De André. Il mio incontro con la fotografia é stato casuale, ho iniziato a fotografare in digitale, ma dopo poco tempo sono stato rapito dal fascino dell’analogico. Potrà essere banale ma la mia stella polare é Gianni Berengo Gardin, ma adoro e mi lascio ispirare anche da: Piergiorgio Branzi, Paolo Monti e Nino Migliori, per citarne alcuni. Attualmente utilizzo due macchine fotografiche, una Leica M4 e una Rollei 35. Quando non ho l’occhio nel mirino della macchina fotografica mi dedico alle altre mie passioni, come la letteratura e la musica.

 

PROGETTI FOTOGRAFICI SU ROMAGNA STREET PHOTOGRAPHY